«Gesù se ne andò sul monte a pregare
e passò tutta la notte pregando Dio» (Lc 6, 12)

Non penso che per Gesù sia stata una notte unicamente di serena e beata contemplazione dell’amore del Padre. Passare un’intera notte a pregare non è cosa da poco. Per noi uomini si spiega solo con un coinvolgimento emotivo fortissimo, con una motivazione che toglie il sonno, un’urgenza assoluta di luce, di chiarezza. Immagino che anche per Gesù sia stato in parte così.
Ci mostra che la scelta dei Dodici non è stata improvvisata, e forse neppure semplice da accettare, anche perché comportava anche l’elezione di Giuda Iscariota.
È comunque per noi una lezione definitiva: le grandi scelte della vita vanno fatte davanti a Dio.

Valutazione media
4.0 (1)
Quanto hai gradito questo contenuto?
92 Visualizzazioni