2022 - don Carlo Josè Seno del mercoledì 28 settembre 2022

San Venceslao, martire

«Dalle tue stesse parole ti giudico, servo malvagio! Sapevi che sono un uomo severo, che prendo quello che non ho messo in deposito e mieto quello che non ho seminato: perché allora non hai consegnato il mio denaro a una banca? Al mio ritorno l’avrei riscosso con gli interessi» (Lc 19, 22-23)

Una parabola che non fa sconti ai credenti neghittosi, che attendono inoperosi che tutto scenda dal Cielo. Tutti infatti possediamo monete d’oro da impiegare e chi crede di non averne è perché non ha frugato bene nelle tasche. Certo, non tutti hanno la capacità imprenditoriale di moltiplicare quello che hanno, ma anche questo non li giustifica. Gesù porta l’esempio delle banche del suo tempo che offrivano gli interessi: un modo semplice, alla portata di tutti, per trarre vantaggi nonostante le proprie incapacità, affidandosi a chi ha più esperienza. Insomma, dobbiamo darci tutti da fare. Sperimentando che aiutandosi a vicenda e camminando insieme si va più lontano e i doni di ciascuno diventano doni per tutti.

Valutazione media
4.0
Quanto hai gradito questo contenuto?
630 Visualizzazioni