«Guai a voi, dottori della Legge, che avete portato via la chiave della conoscenza; voi non siete entrati, e a quelli che volevano entrare voi l’avete impedito» (Lc 11, 52)

Quanto dolore di queste parole di Gesù. Vedere un popolo alla ricerca di strade che portino verso la luce e al tempo stesso maestri e capi tutti preoccupati di chiudere le porte per non veder messo in pericolo il loro prestigio, il loro quieto vivere, oppure per non vedere messe a soqquadro le proprie convinzioni falsamente rassicuranti. È un invito a predicare davvero tutto il Vangelo, anche quello che non riusciamo a vivere, con dolcezza e misericordia, perché risuoni sempre come un invito. In modo che se anche noi ne rimaniamo distanti, altri lo possano sperimentare più e meglio di quanto noi non siamo stati capaci di fare.

Valutazione media
5.0 (1)
Quanto hai gradito questo contenuto?
375 Visualizzazioni