Approfondimento

TRE DONNE: SONO LA STESSA PERSONA?

sabato 19 novembre 2022
Pubblicato
sabato 19 novembre 2022
Quanto hai gradito questo contenuto?

Nei Vangeli vengono citati diversi personaggi di nome Maria. A parte la madre di Gesù, mi sono sempre chiesta se Maria sorella di Lazzaro, Maria Maddalena e la peccatrice che cosparge di profumo i piedi di Gesù sono la stessa persona.

Graziella

 

Proviamo a sbrogliare un po’ la matassa. Maria Maddalena (nome che significa “originaria di Magdala”, un villaggio sul lago di Galilea) è una donna che Gesù ha liberato da sette spiriti maligni (Luca 8,2) e che è diventata seguace di Gesù, insieme ai Dodici e ad altre donne. La ritroviamo al momento della crocifissione di Gesù (Marco 15,40-41), alla sepoltura di Gesù (Marco 16,1-8) e infine come testimone e messaggera della risurrezione di Gesù (Giovanni 20,1-2.11-18; Luca 24.1-10). La sua identificazione con la «peccatrice», peraltro anonima, dell’episodio in casa del fariseo (Luca 7,36-50) e con Maria di Betania avviene solo nella tradizione occidentale a partire da Gregorio Magno (VI secolo). Ma è un’identificazione problematica: Maria di Betania, la sorella di Lazzaro e di Marta (amici di Gesù che ritroviamo insieme in Giovanni 11; Marta e Maria in Luca 10,38-42) è descritta come una donna devota e religiosa e non certo come una “peccatrice” come in Luca 7,36-50; e Luca non stabilisce alcun collegamento tra la Maddalena (cap. 8) e la peccatrice senza nome (cap. 7). Fonte di confusione può essere stata anche l’identificazione (in Giovanni 11,2) di Maria di Betania come colei che ha unto i piedi di Gesù (l’episodio dell’unzione è narrato eccezionalmente in tutti e quattro i Vangeli): il gesto può avere indotto l’identificazione di Maria di Betania con la peccatrice di Luca 7, ma si tratta evidentemente di due unzioni, cioè di due episodi diversi, come molti commentatori ritengono.


di: don Vincenzo
Credere - 6/2018

Area commenti