Approfondimento

Monologo dell'angelo caduto

sabato 18 giugno 2022
Pubblicato
sabato 18 giugno 2022
Valutazione media
5.0 (1)
Quanto hai gradito questo contenuto?

Copertina di Dante Zamperini

euro 7,50 pp. 56 (Spiccioli 23) febbraio 2022

ISBN 978-88-9293-099-5

Prefazione di Alessandro Ramberti

Finalista al Città di Arcore 2022

Calarsi nei panni di un angelo e donargli parole di poesia è quanto fa Giuseppe Carlo Airaghi in questa raccolta di immagini in versi pregne di vita. Le istantanee fotografano lo stato d’animo di chi si incontra (l’angelo è un custode che ci permette di vedere dall’alto e con una empatia sorprendente), di chi si sfiora anche solo per un attimo, scendendo nelle pieghe più intime di noi stessi grazie alla presenza dell’altro e/o della natura che si rivela e ci rivela: Ho barattato una immutata eternità // per la sete di un bacio ricambiato, / per un bicchiere di vino, per la curva / irripetibile di un collo di donna, // per pisciare sui cumuli di neve, / per imprimere la mia presenza, / il mio segno tangibile nel mondo.

Giuseppe Carlo Airaghi è nato a Legnano (MI) nel 1966. Vive a Lainate. È impiegato presso un’azienda di servizi. Ha lavorato come geometra, animatore nei villaggi turistici, venditore di prodotti siderurgici, cantante di musica blues. Ha pubblicato le raccolte di poesia I quaderni dell’aspettativa (Italicpequod), Quello che ancora restava da dire (Fara Editore), La somma imperfetta delle parti (Giuliano Ladolfi Editore) e il romanzo I sorrisi fraintesi dei ballerini (Fara Editore).

Area commenti