Oggi la Chiesa ci ricorda la trasfigurazione di Gesù sul monte Tabor. Gesù con i suoi ha dovuto camminare molto per arrivare sul monte: è segno per noi che il cambiamento morale e spirituale avviene impegnandoci giorno dopo giorno. Essere cristiani oggi significa guardare la nostra società e il mondo e impegnarsi perché vi regni la giustizia e l'amore. Agli apostoli sarebbe piaciuto restare in compagnia di Gesù, ma scendendo dal monte egli prospetta loro il suo viaggio a Gerusalemme. Non basta fare le belle esperienze dell'amore del Signore ma è necessario condividere questo amore con i fratelli. Per questo occorrono capacità comunicativa, umiltà e saper accettare anche umiliazioni e sconfitte; ma avremo la bella rivelazione che quel Gesù trasfigurato è il Figlio di Dio.

103 Visualizzazioni