Non ci sono alternative al Regno di Dio. Nulla di ciò che viviamo nel mondo può essere motivo di distrazione, nessun impegno vissuto a fondo può distoglierci dall’unica meta. Il cristiano non deve rinunciare ad impegnarsi concretamente, come se le sue energie per rendere il mondo migliore fossero sottratte a ciò che davvero conta. Gesù ci propone ancora una volta di convertire il nostro cuore: il suo Regno non è fatto per un altro tempo, separato in uno spazio che non vediamo. Il suo Regno si costruisce in un modo molto più difficile e appassionante, riuscendo a far abitare la logica del dono fino alla fine in ogni situazione che ci è data da vivere.

256 Visualizzazioni